«Monti, dittatore democratico»

Alain Touraine

Una “aristocrazia democratica”. Così il sociologo Ilvo Diamanti ha definito il “montismo” al governo ora. La nostra democrazia è a rischio?
L’Italia è in una situazione come quella della Grecia antica nella quale c’era un “dittatore” per un tempo limitato, se possiamo dir così. Monti è qui per un periodo limitato e spero fino al marzo 2013. Sta in quel posto per ricreare, o creare ex novo, una capacità di decisione. In un momento in cui decisioni importanti e difficili sono indispensabili per il paese, l’Italia ha dimostrato di non saper decidere. Ricreare questa capacità è un atto profondamente democratico.

L’intervista che ho fatto ad Alain Touraine è uscita su Europa.

La solitudine del twittatore compulsivo

Nel suo ponderoso Insieme ma soli (Codice edizioni), l’antropologa e psicologa del Mit raccoglie il precipitato di anni di studi, osservazioni e interviste, su di un mondo che cambia alla velocità di un tweet. Una lunga inchiesta intorno alle trasformazioni del nostro io causate da un uso smodato e compulsivo delle nuove piattaforme per la comunicazione digitale e a quei dispositivi (addirittura robot da compagnia!) che dovrebbero riempire le nostre solitudini. Si tratta di un lavoro importante come i precedenti e da poche settimane uscito anche in Italia.

Ho intervistato Sherry Turkle, antropologa e studiosa di cybercultura al Mit. La chiacchierata è uscita su Europa.