Editoriale di Reset

Su Reset ho scritto l’editoriale del numero di gennaio-febbraio. E’ questo.

In questi anni, politici e intellettuali che guardano al Vaticano hanno giocato da una parte una partita culturale molto attiva nell’agone italiano prendendo posizione ripetutamente sui temi eticamente sensibili, dall’altra però hanno voluto sottolineare l’alterità rispetto ai miasmi che sempre più emergevano dalla cloaca politica.

C’erano e non c’erano, spesso coinvolti nelle scelte ma mai responsabili direttamente. Come se il relativismo etico o il nichilismo, ammesso che esistano nel nostro paese, non siano anche frutto di comportamenti pubblici e privati di governanti che alla Chiesa guardano con sussiego e che la Chiesa ha considerato con favore.

E no, cari amici, in campo in questi anni siete scesi anche voi, avete giocato e perso anche voi. Alessandro Ferrara invita gli amici cattolici a riflettere su quello che nel bene e nel male hanno accettato nell’ultimo ventennio italiano e sulla loro incapacità di vedere fino in fondo ciò che stava producendo un monstrum come quello berlusconiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...