Se la scuola non è uguale per tutti

Non solo per gli stranieri, ora anche per i disabili. Classi speciali per chi è un po' diverso dagli altri, chi magari avrebbe bisogno d'aiuto, di un sostegno e che invece oggi si medita di escludere perché ritenuto un peso per gli altri. La proposta uscita dalla bocca del Presidente della provincia di Udine, se messa insieme a quella che di tanto in tanto si affaccia di percorsi differenziati scolastici per gli immigrati, ha un colore sinistro.

Pietro Fontanini ha detto chiaro e tondo che ci vorrebbero delle classi speciali per i portatori di handicap. La ragione? “Le persone disabili – spiega Fontanini – ritardano lo svolgimento dei programmi scolastici” e ancora “è inutile che alle superiori seguano lezioni di filosofia, economia o diritto. Meglio far fare loro dei corsi che li introducano al mondo del lavoro”.

Qui le ragioni per cui non ci piace quest’idea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...